Google modifica la sua privacy policy


By francesco on gennaio 26, 2012
Prev1 of 1Next

La società rivede sia i documenti relativi alla privacy sia i termini di servizio per acedere ai suoi prodotti e servizi. Verso la gestione in modalità Single User. Google semplifica le sue policy per la riservatezza dei dati personali. E spiega cosa cambia in un lungo posto suo blog ufficiale. Ricorda che finora erano circa settanta i documenti sulla gestione della privacy nei suoi servizi, come la posta elettronica Gmail o YouTube. Ma ha deciso di riunirne più di sessanta in un singolo testo, “Privacy policy”. La modifica più immediata riguarda l’integrazione “delle informazioni fornite a un servizio con le informazioni fornite a un altro”, spiega Google e aggiunge che gli iscritti saranno trattati “come singoli utenti all’interno dei nostri prodotti” ilsole24oreIl cambio di policy riguarderà, quindi, anche Android e i relativi servizi di localizzazione, Gmail e la posta elettronica inviata e ricevuta, Google Mapse le relative località ricercate, YouTube e i filmati visualizzati o uploadati e, naturalmente, Google e le ricerche effettuate. 

Google mette inoltre a disposizione dell’utenza anche formule più morbide che mettono comunque nelle mani dell’utenza la possibilità di agire sui servizi di Mountain View pur senza operare sotto un solo account. Due le possibilità principali:

  • anonimato, modalità che Google Chrome consente con estrema facilità e che facilita la possibilità di sfuggire a qualsivoglia tracciamento dell’attività;
  • switch, funzionalità che tanto sul browser quanto sui singoli servizi permette di passare da una identità ad un’altra, cambiando così operatore per dissociare gli account dalle persone fisiche che vi presiedono.

Il pollice alto di Viviane Reding è quanto di più positivo il gruppo potesse incassare nel giorno stesso in cui la nuova policy viene annunciata, poiché il via libera dell’arbitro europeo significa un impegno apprezzato e valido nella direzione che l’UE va delineando per i propri cittadini e per chi opera all’interno dei confini continentali.

Più approfondimento su : http://www.webnews.it

Francesco Giuliani 

Prev1 of 1Next
{lang: 'it'}

Commenta!

comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*