Prima causa legale per il nuovo iPad in Australia


By on marzo 28, 2012
Prev1 of 1Next

E’ da poco uscito sul mercato ma il nuovo iPad si fa notare da subito non solo per il numero elevato di vendite ottenute nel primo week end di commercializzazione, ma anche per essere entrato nel vortice delle cause legali che coinvolgono Apple in tutto il mondo. A presentare la causa legale è stata la Australian Competition and Consumer Commission (AAAC) la quale contesta ad Apple una non corretta pubblicizzazione del prodotto e relative modalità di vendita, che secondo l’accusa, sarebbero state eseguite mediante delle informazioni non corrette sul dispositivo per quanto attiene la connettività 4G.

Secondo la Commissione australiana Apple avrebbe “ingannato” gli utenti locali affermando che il nuovo iPad 4G potesse essere usato solamente attraverso l’acquisto di una SIM compatibile con tale tecnologia. Ma questo non corrisponderebbe alla realtà dei fatti, vediamo il perché.

La AAAC ha provveduto a contattare in merito gli operatori americani AT&T e Verizon che forniscono servizi di connettività 4G, chiedendo ad esse se il nuovo iPad di Apple si possa connettere indistintamente a qualsiasi rete mobile 4G. La versione fornita dagli operatori collima con quanto sosteneva la Commissione Australiana, ovvero che tale nuovo dispositivo Apple riesce a connettersi alle reti 4G che hanno la stessa frequenza di quelle utilizzate dagli operatori americani.

Apple durante i primi giorni di commercializzazione aveva indicato che l’iPad 4G poteva funzionare su qualsiasi rete 4G australiana, salvo poi correggere la spiegazione relativamente a questa funzione solamente in un secondo momento e quando le vendite erano già state avviate. Non ci resta che attendere per vedere come andrà a finire questa ennesima causa legale che vede Apple coinvolta.

Prev1 of 1Next
{lang: 'it'}

Commenta!

comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*