Riconoscimento delle mani con sensori biometrici?Intel sta lavorando a questo


By on settembre 15, 2012
Prev1 of 1Next

La tecnologia avanza sempre di più, trovando nuove forme, funzioni che cercano come sempre di rendere la vita degli utilizzatori finali sempre più facile. Un lavoro che potrebbe essere particolarmente interessante è quello che vede Intel impegnata nel cercare di sostituire il sistema di inserimento di password alfa numeriche con il riconoscimento delle proprie mani.

logo-Intel

Queste permetterebbe di eliminare così moltissime password che dobbiamo tenere a mente, che per fattori di sicurezza diventano sempre più numerose e sempre pi complesse, lettere, numeri e simboli, il tutto per mantenere al sicuro i nostri dispositivi e relativi dati sensibili. Ma il produttore Intel sta lavorando anche a questo, sviluppando dei nuovi sensori biometrici che rilevano le venature presenti sul palmo della mano consentendo il riconoscimento del proprietario del dispositivo.

Una volta riconosciute dai sensori biometrici il sistema permetterà l’accesso alle funzionalità del dispositivo o al proprio profilo senza dover digitare nessuna specifica password o eseguire nessun altro tipo di riconoscimento. Questo oltre alla fase di login potrebbe determinare un minor consumo delle batterie dei dispositivi, pensiamo infatti ad un tablet appoggiato su un tavolo mentre facciamo altro, il sensore rilevando la nostra lontananza potrebbe scollegare il nostro account permettendo una migliore gestione della batteria del dispositivo.

Lo sviluppo della parte hardware dei sensori biometrici sembra a buon punto, e tali chip sarebbero anche di basso costo di produzione pertanto potremo anche vederli presto installati sui primi dispositivi, magari a partire già dal 2013.  Resta da mettere a punto la parte relativa al software che andrà a controllare tale sistema, ma ben presto potremmo vedere in circolazione le prime prove su tali sensori.

Prev1 of 1Next
{lang: 'it'}

Commenta!

comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*