Google acquisisce la società sviluppatrice di Snapseed, app per il fotoritocco iOS


By on settembre 18, 2012
Prev1 of 1Next

Apple e Google, i due maggiori detentori di piattaforme per dispositivi mobili, sono intente da molti mesi a queste parte a fare shopping d altre aziende minori che si sono rese conosciute per i loro prodotti nel campo delle applicazioni mobili. Questa volta tocca a Google acquisire la società che ha sviluppato l’applicazione per il foto ritocco presente su iOS e denominata Snapseed. La società prende il nome di Nik Software, società che ha come core business lo sviluppo di applicazioni.

Snapseed applicazione

Snapseed è un applicazione molto simile a Instagram che permette agli utenti di modificare le immagini direttamente dai propri smartphone. L’applicazione è molto nota in ambiente iOS, che ha ricevuto anche un premio come iPad App Of The Year nel 2011 raggiungendo anche i 9 milioni di download in un solo anno. Un app che ha ottenuto un grosso successo e che ha portato alla ribalta il lavoro eseguito dai propri sviluppatori. L’acquisizione, da parte di Google, potrebbe significare una prossima implementazione di questa app direttamente su Android, oppure anche un integrazione diretta per il social network Google+ per l’editing di foto durante l’upload. Al momento non vengono resi noti i dettagli ed il prezzo pagato da google per l’acquisizione, ma c’è solamente il comunicato di Nik Software che commenta l’acquisizione:

Siamo felici di annunciare l’acquisizione della Nik Software, da parte di Google. Per 17 anni abbiamo avuto come focus il detto, “photography first”, lavorando per realizzare strumenti e software di editing di immagini di livello internazionale. Con il supporto di Google ci auguriamo di essere capaci di aiutare milioni di persone nel creare foto indimenticabili. Siamo grati a tutti per il vostro supporto e speriamo che il vostro entusiasmo continui nella fase successiva del nostro viaggio come parte del team Google.

Vedremo quindi quali novità porterà tale acquisizione.

Prev1 of 1Next
{lang: 'it'}

Commenta!

comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*