Android Jelly Bean cresce in maniera superiore rispetto ai suoi predecessori


By on settembre 19, 2012
Prev1 of 1Next

Uno degli aspetti negativi da sempre imputati al sistema operativo di casa Google denominato Android è quello di avere una frammentazione maggiore a quella dei propri concorrenti, problema che porta confusione e poca pianificazione sopratutto per quanto riguarda la diffusione delle nuove versioni del sistema operativo, tanto che tra la marea di dispositivi Android che sono in funzione nel mondo, troviamo una vasta gamma di versioni installate e compatibili con ogni singolo modello di smartphone. Google sta lavorando anche su questo cercando di rendere il più efficienti possibile i rilasci delle nuove versioni future e di quella attuale 4.1 Jelly Bean.

Android Jelly Bean

Nonostante la quota di diffusione di Jelly Bean sia ancora bassa, ovevro apri al 1,5% del totale dei dispositivi compatibili, questa è stata la versione che ha avuto il maggiore incremento di diffusione fra tutte quelle finora rilasciate, crescendo di un tasso pari al 1500% nei primi due mesi dal rilascio ufficiale.

A spingere tale incremento potrebbero essere stati i nuovi dispositivi della gamma Nexus rilasciati, tra cui il Nexus 7, anche perchè ad oggi solo loro hanno ottenuto ufficialmente la nuova versione Jelly Bean assieme all’Asus TF300T. Oltre a questo un altro merito per questo piccolo incremento sarebbe da destinare a cause non direttamente collegate a Google, ma bensì al CyanogenMod team, gruppo di hacker che attraverso il rilascio di proprie versioni dell’ultimo sistema operativo 4.1 Android, permette a molti utenti di aggiornare all’ultima versione i propri dispositivi. Siamo lontani a livelli di diffusione di altre piattaforme quali iOS, ma Google sta provando a ridurre la problematica frammentazione su Android.

Prev1 of 1Next
{lang: 'it'}

Commenta!

comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*