Larry Page CEO di Google parla dell’azienda e della crescita di Android


By on aprile 8, 2012
Prev1 of 1Next

Larry Page, CEO di Google, in una delle poche interviste che rilascia ai media, ha fatto il punto della situazione per quanto riguarda l’azienda e il proprio sistema operativo Android. L’OS del robottino verde è diventato ormai un universo in continua espansione, dalle ultime indicazioni derivanti da sondaggi in territorio americano la piattaforma di Google ha ormai raggiunto uno share del 50% degli utilizzatori di dispositivi mobili, monopolizzando il mercato assieme al grande rivale Apple ed ai suoi dispositivi basati su iOS. Page è partito proprio da Android, nella sua intervista, soffermandosi sul numero di dispositivi che vengono attivati ogni giorno, pari a 850.000 pezzi, cifra in continua crescita visti i precedenti dati natalizi che riportavano 700.000 attivazione/giorno. La tendenza non può che essere in aumento, e a contribuire a questo trend ci penseranno anche il continuo sviluppo e rilascio del sistema operativo 4.0 Ice Cream Sandwich, rilasciato in modo graduale sempre su più dispositivi, e l’avvento di altri dispositivi quali il Samsung Galaxy S III e il Nexus Tab prodotto da Google stessa in collaborazione con Asus. Page passa poi ai servizi di Google ed al livello di integrazione raggiunto da essi: parliamo dello Store di applicazioni Google Play, ai documenti di Docs, alla navigazione attraverso il browser Chrome ed ai servizi musicali di Google Music, servizi rami disponibili agli utenti da qualunque postazione e su qualunque dispositivo. In ultimo, Page, si sofferma anche sul social network Google+, partito con grande slancio nel periodo estivo del 2011 ma che poi ha subito un rallentamento nei mesi successivi. Un andamento che però ha portato la piattaforma ad avere oggi oltre 100 milioni di iscritti, numeri che per ora non insidiano il colosso Facebook ma che permettono a Google di continuare questo progetto con più serenità.

Prev1 of 1Next
{lang: 'it'}

Commenta!

comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*