Videosorveglianza condominio, il sì della cassazione


By +BGSOLUTIONALLARMIESICUREZZAPERLATUACASA on marzo 11, 2013
Prev1 of 1Next

videosorveglianza condominio

Una svolta importante arriva per tutti gli abitanti di un condominio in termini di sicurezza e sorveglianza. Da adesso in avanti, in situazioni d’urgenza che lo richiederanno, il singolo condomino può decidere di installare autonomamente senza chiedere il permesso al proprio condominio, un sistema di videosorveglianza composto da una telecamera e relativo videoregistratore nel parcheggio condominiale, così da preservare le auto da eventuali furti o danneggiamenti. Dato che la situazione è dettata dall’urgenza per un evento simile verificatosi magari poco tempo prima, il condominio ha piena facoltà di chiedere il rimborso delle spese. La sentenza arriva dalla Corte di Cassazione che così scrive:

non sussistono gli estremi atti ad integrare il delitto di interferenze illecite nella vita privata (art. 615 bis cod. pen.) nel caso in cui un soggetto effettui riprese dell’area condominiale destinata a parcheggio e del relativo ingresso, trattandosi di luoghi destinati all’uso di un numero indeterminato di persone e, pertanto, esclusi dalla tutela di cui all’art. 615 bis cod. pen

È una sentenza importante che permetterà ai condomini di vivere sonni tranquilli specialmente in quei casi in cui si sono verificati danneggiamenti di automobili, fenomeno purtroppo molto frequente o addirittura dei veri e propri furti, forse non altrettanto frequente ma che rischiano di creare gravi dissidi tra i condomini. Un’arma in più a servizio dei cittadini per cercare di dormire sonni più tranquilli anche in tempi difficili come questi.

Videosorveglianza

Prev1 of 1Next
{lang: 'it'}

Commenta!

comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*