Furti in aumento: soluzioni per antifurti


By +BGSOLUTIONALLARMIESICUREZZAPERLATUACASA on aprile 17, 2013
Prev1 of 1Next

furtiCrisi: furti in aumento– Sono in netto aumento i furti e le rapine in villa: le zone più colpite, in Italia, sono – come spesso accade – i quartieri definiti ricchi, quelli in cui il benessere c’è e si vede. Villette a schiera, ville indipendenti, ma anche condomini e palazzi storici, luoghi in cui il benessere non viene nascosto ma spesso ostentato ed esasperato: giardini curati, costose inferriate e ringhiere, balconi e strutture curati nei minimi dettagli.

In molte di queste ville, non mancano i cani da guardia e gli antifurti: spesso anche bene in vista, quasi a voler “spaventare” il ladro intimandogli silenziosamente di non avvicinarsi alla casa in quanto altamente protetta.

Eppure, in molti di questi casi i furti avvengono ugualmente: viene quindi lecito domandarsi dove sia l’errore, e se effettivamente mettere un antifurto per proteggere le nostre abitazioni da ingressi indesiderati sia giusto o comunque sia “abbastanza”.

Molto spesso, a porsi queste domande sono persone comuni, proprietarie di appartamenti o piccole case, che non possono permettersi sistemi di sicurezza all’avanguardia ma che desiderano tenere i propri beni al sicuro e lontani dai furti: i dubbi provengono in genere sia dai costi elevati degli antifurti, sia dal fatto che molto spesso i sistemi di sicurezza vengono elusi dai ladri, che riescono a mettere a segno un colpo anche in case molto protette.

La domanda sorge quindi spontanea: l’antifurto è utile oppure no?

Per rispondere a questa domanda, pensiamo soprattutto a quante case siano state “salvate” proprio dal sistema di allarme: se è vero che in molti casi i malintenzionati riescono a superare anche le misure di sicurezza dell’antifurto, in molte altre situazioni il sistema di allarme fa il suo dovere, cogliendo sul fatto i ladri e costringendoli a scappare.

C’è poi un’altra questione da tenere in considerazione: quando scegliamo l’antifurto che dovrà proteggere la nostra casa, siamo spesso tentati di scegliere il più economico – e quindi meno funzionale e dotato di pochi accessori – perché riteniamo che una protezione di base possa bastare ad intimidire i ladri.

Purtroppo, per quanto ciò sia vero per alcune situazioni, in molti casi un antifurto base non basta: per quanto sia una soluzione economica, esso va ben valutato a seconda del tipo di alloggio in cui viviamo, del quartiere, dei precedenti in zona (se il quartiere è in genere “preso di mira” oppure no), e molto altro.

Pertanto, per rispondere alla domanda che ci siamo posti prima diciamo che sì, gli antifurti sono molto importanti per proteggere le nostre case ed i nostri negozi, ma la scelta dell’antifurto andrebbe pesata e valutata secondo alcuni fattori importanti, tra cui:

– Il budget di cui disponiamo;

– Il quartiere nel quale viviamo;

– Il tipo di abitazione (appartamento in condominio o villetta, casa indipendente o semindipendente, ecc.);

– Eventuali precedenti furti nella zona o nella nostra casa.

Valutando queste opzioni, possiamo scegliere il nostro antifurto ricordandoci che “chi spende meno spende”, e che se vogliamo trovare delle soluzioni davvero utili ma economiche, possiamo sicuramente rivolgerci ad aziende che si occupano di vendere kit di antifurti fai da te per tutti i gusti e tutte le tasche.

Prev1 of 1Next
{lang: 'it'}

Commenta!

comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*