Sony permette agli sviluppatori di lavorare sul proprio smartwatch


By on giugno 13, 2013
Prev1 of 1Next

Il colosso giapponese Sony sta lavorando sodo oltre che sul discorso smartphone anche sul comparto relativo alla produzione di un nuovo smartwatch, progetto che risulta in uno stadio molto avanzato, anche rispetto agli altri concorrenti futuri di tale settore, tanto che molte API sono già state pubblicate sul sito dell’azienda. Ma per dare un impulso ancora maggiore e spingere tale dispositivo ad una prossima commercializzazione l’azienda ha deciso di aprire agli sviluppatori di terze parti.

Sony-Smartwatch

Attraverso il progetto denominato Open SmartWatch Project il colosso giapponese ha dato la possibilità a terzi di poter sviluppare dei custom firmware per il proprio smartwatch, Ognuno potrà quindi generare una sorta di firmware che si potrà installare sul futuro dispositivo, un pò come avviene in ambiente Android con le ROM che vengono progettate dai vari team che lavorano a questi progetti.

Questi firmware custom potranno essere flashati tramite l’applicazione open-source DFU Utility (Device Firmware Upgrade) direttamente sul dispositivo ed utilizzati, ed ogni sviluppatore potrà quindi crearsi una personalizzazione partendo da una base comune. Un argomento che sembra aver riscontrato molto interesse da parte degli sviluppatori che vedono in questi dispositivi un potenziale di lavoro notevole, considerando il fatto che entro la fine dell’anno la maggior parte dei più grossi produttori nel campo mobile ha intenzione di scendere nel campo smartwatch.

Prev1 of 1Next
{lang: 'it'}

Commenta!

comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*