Google pensa a ridurre la frammentazione con Android 5.0


By on giugno 28, 2013
Prev1 of 1Next

Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, Google sta lavorando molto alacremente sulla nuova versione del sistema operativo del robottino verde che prenderà la denominazione di Android 5.0 Key Lime Pie e che dovrebbe essere rilasciata entro la fine del 2013. Oltre che sulla parte relativa alle nuove funzionalità da introdurre, il colosso di Mountain View sta progettando nuove soluzioni per cercare di ridurre la frammentazione che affligge l’ecosistema Android.

android-frammentazione

Google sta quindi da una parte pensando di allargare la distribuzione del proprio sistema operativo in modo ufficiale non solo agli smartphone e tablet, ma anche sugli altri device che non appartengono a queste due categorie. Ora infatti, i produttori possono nominare ed utilizzare ufficiosamente Android solo se producono smartphone o tablet, mentre gli altri non possono nemmeno citare che tale sistema operativo è contenuto nei propri prodotti. Con questa apertura anche i produttori di smartwatch, elettrodomestici ed altro ancora potranno avere in maniera ufficiosa Android.

Oltre a questo Google sembra aver trovato una nuova modalità per cercare di ridurre la frammentazione del proprio ecosistema, Android 5.0 Key Lime Pie dovrebbe infatti essere compatibile ed installabile su tutti i device con almeno 512 MB di memoria RAM installata. Questo permetterebbe di allargare il novero dei dispositivi che potranno usufruire del nuovo sistema operativo. Un operazione sicuramente complicata ma che permetterebbe a molti possessori di smartphone di fascia medio bassa che ora hanno installata Ice Cream Sandwich di avere una versione aggiornata.

Prev1 of 1Next
{lang: 'it'}

Commenta!

comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*