Nuova multa dell’Antitrust in vista sul caso garanzia Apple


By on luglio 1, 2012
Prev1 of 1Next

L'autority italiana ha messo nel mirino nuovamente l'applicazione, da parte di Apple, della garanzia sui prodotti, la quale non sarebbe ancora conforme ai dettami della normativa comunitaria in materia ed a quanto sentenziato dal TAR del Lazio in merito. La vicenda sulla garanzia Apple risale alla fine de 2011, quando l'Antitrust aveva inflitto due multa per un importo molto vicino al milione di euro ad Apple, rea di non applicare correttamente i dettami relativi alla garanzia dei propri prodotti.

L'azienda con sede a Cupertino infatti, garantiva il primo anno di assistenza sui propri prodotti, delegando il secondo all'acquisizione della cosiddetta Applecare, una formula aggiuntiva di garanzia Apple che andava a coprire la seconda annualità che invece doveva essere coperta per legge. IL TAR del Lazio aveva confermato le multe ed intimato inoltre al produttore di aggiornare i propri canali di informazione onde fornire ai consumatori una più trasparente pubblicizzazione delle modalità riguardanti la garanzia dei propri prodotti.

Secondo questa nuova indagine dell'Antitrust non solo Apple non avrebbe ottemperato a queste prescrizioni, ma in molti casi l'applicazione della garanzia di legge non sarebbe ancora corretta, con Applecare che continua ad essere proposta in maniera ingannevole agli utenti. Proprio per questo è pronta una nuova procedura sanzionatoria di importo pari a 300.000€, che se applicata potrebbe portare anche all'applicazione di una sospensione temporanea delle vendite di tutti i prodotti Apple nel nostro paese.

Ricordiamo a tutti che la garanzia Apple, per legge, deve essere riconosciuta nella durata di due anni dall'acquisto, che nel caso avete comperato il prodotto presso un Apple Store o un negozio online dell'azienda deve essere coperta totalmente da Apple, mentre nel caso di acquisto presso rivenditori terzi, ils econdo anno verrà coperto da quest'ultimo.

zp8497586rq
Prev1 of 1Next
{lang: 'it'}

Commenta!

comments