Internet: furto di identità su Facebook. Come tutelarsi


By on ottobre 11, 2012
Prev1 of 1Next

Internet: furto di identità su Facebook. Come tutelarsi

Al giorno d’oggi la maggior parte delle azioni quotidiane di ognuno di noi viene fatta attraverso Internet: dallo svago per mezzo di giochi on line all’approfondimento e allo studio, dalla semplice consultazione di cataloghi di abiti e cosmetici all’acquisto di prodotti per gli animali, dal pagamento delle bollette alle videochiamate, la possibilità di svolgere molte attività sul web – risparmiando spesso tempo e denaro – è molto concreta.

Nonostante i più ardui resistano, le vite della maggior parte delle persone specialmente di età giovanile sono, in molti casi, assorbite dalla presenza di chat e social network grazie ai quali non solo possiamo comunicare in tempo reale – attraverso la messaggistica istantanea, le videochiamate, e quant’altro – ma anche svagarci ed investire il nostro tempo libero in giochini ed altre attività ludiche.

Uno dei social network più in voga è sicuramente Facebook: ad oggi, si conta un numero considerevole di iscritti al social creato da Mark Zuckerberg a Palo Alto, in California, molti dei quali utilizzano Facebook quotidianamente per diversi motivi.

Proprio perché esso è così famoso ed anche così utilizzato, esistono diversi pericoli a cui si può andare incontro: uno tra questi, è il possibile furto di identità, che se da un lato può sembrare per alcuni cosa da niente, in realtà è parecchio pericoloso in quanto non si sa mai chi si cela dietro al ladro di account.

Chi ruba l’identità altrui su Facebook può essere infatti spinto da diversi motivi: da un lato egli può essere solo un ragazzino spinto dalla curiosità o dalla voglia di scherzare, ma dall’altro non dimentichiamo che anche i mali incurabili della nostra società – uno tra tanti la pedofilia – si possono celare in furto di account.

Cosa fare allora per tutelarsi, e come evitare il furto d’identità?

Ad oggi il social network fornisce sicuramente diverse modalità di tutela del proprio account, che permettono di monitorare le varie attività e gli accessi al social network, e di scoprire in tempo reale quando qualcuno tenta di accedere al nostro account senza il nostro permesso.

Per attivare queste modalità di controllo e di tutela, basta cliccare sulla freccetta in alto a destra accanto al bottone “Home”, e scegliere nel menu a tendina “Impostazioni account”: da qui, nella sezione denominata “Protezione”, si possono attivare la navigazione protetta e le notifiche degli accessi da parte di dispositivi non riconosciuti dal sistema.

In questo modo, ogni qualvolta che qualcuno proverà ad entrare nel vostro account, riceverete un avviso con la località dalla quale è avvenuto l’accesso; oltre alla password di Facebook, potrete inoltre attivare un codice di sicurezza che verrà richiesto ogni volta che un altro dispositivo tenterà di entrare nel vostro account.

E se il furto fosse già avvenuto?

In tal caso, collegandosi al sito   http://www.facebook.com/hacked, si hanno tre possibilità per identificare il proprio account, inserendo la propria email o numero di telefono, il proprio nome utente, il proprio nome per intero o quello di un amico.

Se neanche queste tre possibilità dovessero funzionare perché magari chi ha rubato il vostro account ha anche cambiato i dati in modo da escludere un vostro accesso, potrete compilare il modulo in basso a sinistra “Non riesco ad identificare il mio account”: in tal modo, dovreste riuscire, nel giro di qualche giorno, ad ottenere di nuovo il vostro profilo.

Con la raccomandazione, però, di essere più attenti: cambiate spesso la vostra password, oscurate i vostri dati sensibili, ed attivate la navigazione protetta.

{lang: ‘it’}

L’articolo Internet: furto di identità su Facebook. Come tutelarsi sembra essere il primo su .

Prev1 of 1Next
{lang: 'it'}

Commenta!

comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*