La Ruta Graveolens Uccide le Cellule del Tumore al Cervello

La Ruta Graveolens, una pianta della famiglia delle Rutacee, sarebbe in grado di annientare le cellule del tumore al cervello, e di un tipo tra i più pericolosi.

Lo ha scoperto una equipe di ricercatori della Seconda Università di Napoli, coordinata da Luca Colucci D’Amato, docente di Patologia generale del dipartimento di Scienze e tecnologie ambientali biologiche e finanziata da un network di enti campani e non quali AGRIGENET, PRIN e CARINA.

La ricerca, pubblicata sulla nota rivista medico-scientifica Plos One, ha evidenziato che l’estratto acquoso di questa pianta, appunto la Ruta Graveolens, porta il decadimento e la morte delle cellule coltivate in vitro di glioblastoma, un tipo di cancro cerebrale molto aggressivo.

La Ruta Graveolens sarebbe quindi in grado di uccidere queste cellule, salvando però quelle sane. E pensare che si tratta di una pianta molto comune in Italia, quindi gli esperimenti in tal senso potrebbero essere svolti senza problemi di questo tipo.

Come sempre, solo il tempo e le continue ricerche, sempre più approfondite, ci diranno se possiamo avere davvero una speranza di cura per quella che è una delle patologie più temute e più mortali che si conoscano.

Foto tratta dalla rete

Ruta Graveolens
Ruta Graveolens

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*