Cibo Spazzatura: Etichette Shock Anti-Obesità come per Sigarette

Cibo Spazzatura
Cibo Spazzatura

Il cibo spazzatura, o junk food, è una delle principali cause di obesità soprattutto negli Stati Uniti, dove la percentuale di bambini grassi, per non parlare degli adulti, è a dir poco allarmante.
In America la situazione è talmente preoccupante che si sta pensando di agire anche a livello psicologico per evitare che si abusi di questo cibo spazzatura: l’idea sarebbe quella di apporre delle etichette scioccanti, con frasi simili a quelle stampate sui pacchetti di sigarette, per indurre dei sensi di colpa e scoraggiarne l’acquisto.

Le organizzazioni a livello mondiale World Obesity Federation e Consumer International hanno lanciato questa proposta nel corso dell’assemblea generale dell’Oms. Domani sarà presentata ufficialmente una “convenzione globale” contro il cibo spazzatura, dalle patatine fritte agli snack ipercalorici, dalle bevande gassate fino agli hamburger. Esattamente come è accaduto qualche anno fa per le sigarette, anche su questi cibi si vorrebbero apporre etichette che dicano la verità sui danni immani che un’alimentazione del genere comporta sull’organismo.

La necessità è quella, in particolare, di salvaguardare soprattutto i bambini, che vengono attirati dalle pubblicità e dall’aspetto invitante di merendine & co., e che spesso vengono portati più volte a settimana a consumare pasti spazzatura nelle famose catene di fast food.

Questa convenzione globale servirebbe anche a tentare di ottenere delle restrizioni contro le industrie alimentari, che senza riserve riempiono i cibi di conservanti, coloranti, additivi, grassi artificiali e altre sostanze che possono risultare pericolose per la salute.

Le industrie dovrebbero impegnarsi, entro cinque anni, ad eliminare dagli ingredienti determinate sostanze, e sarà loro vietato di promuovere con gli spot questi cibi spazzatura.

Agire tempestivamente è importante, perché l’obesità sta diventando una delle prime cause di morte nel mondo, e negli ultimi anni i dati di obesità stanno crescendo a livelli vertiginosi. Ad oggi, oltre mezzo miliardo di persone nel mondo sono obese, con tutti i rischi che questo comporta. La lotta al cibo spazzatura, anche grazie alle etichette choc, potrebbe essere un primo passo verso il cambiamento.

Foto tratta dalla rete

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*