Metabolismo: Ecco l’Alimentazione Corretta che lo Aiuta a “Svegliarsi”

La definizione di metabolismo è: “complesso delle reazioni chimiche e fisiche che avvengono in un organismo o in una sua parte”.

Per dirla in parole povere, il metabolismo, relativamente all’alimentazione, è la capacità del nostro corpo di assimilare i cibi (e quindi le calorie e i grassi) che ingeriamo.
Ci sono persone che hanno un metabolismo molto più veloce di altri, e che quindi tendono a bruciare velocemente le calorie ingerite. Ma il metabolismo può essere accelerato, e ne parla Mark Hyman, nel suo libro “Ultra-Metabolismo” , edito da Sperling&Kupfer.

La prima regola che ci aiuta a dare una bella svegliata al nostro metabolismo è quella di mangiare cinque volte al giorno. Questo ha una duplice funzione, e quindi un doppio vantaggio:
1. Ci consente di non sentirci mai troppo affamati, perché per cinque volte al giorno possiamo spizzicare o comunque fare dei pasti;
2. Arrivando ad ogni pasto senza “fame”, ci permette di ingerire una minore quantità di cibo per pasto.
I cinque pasti consigliati sono: una colazione ricca, per affrontare bene la giornata; uno spuntino, per spezzare la fame di metà mattinata; un pranzo leggero; una merenda per non arrivare affamati alla cena; una cena salutare, da fare almeno due ore prima di andare a letto.

Suddividere in cinque pasti la nostra alimentazione giornaliera è un’ottima regola: ma quali sono gli alimenti che favoriscono l’accelerazione del metabolismo?

La verdura e la frutta sono sempre al primo posto, meglio sempre se fresca e di stagione. Anche la frutta secca, quindi nocciole, noci, arachidi ecc. fanno parte di un’alimentazione corretta e sono preziose se mangiate nelle giuste quantità.

I legumi sono preziosi alleati, e in particolare lenticchie, ceci e soia.
Le uova non devono mancare, ed è meglio se provengano da allevamenti biologici.
Grande importanza assume il pesce, specie se pescato e non congelato.
La carne, sebbene vada mangiata sempre con moderazione, è da preferirsi bianca: pollo, coniglio e tacchino. Il tofu, e quindi i derivati dalla soia, è ottimo per tenere attivo il metabolismo, così come l’olio extra vergine di oliva.
Largo spazio anche a tisane antiossidanti, tè verde e alle spezie, che spesso sono ottime sostitute del sale.

Cosa bisogna limitare, invece, per non “spegnere” il metabolismo? Gli zuccheri, i carboidrati raffinati, i grassi idrogenati, l’alcol e anche il caffè.

Foto: healthcastle.com

Ragazza

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*