Estetica Oncologica: Il Trucco per i Malati di Cancro Diventa Professione

Durante i trattamenti di chemioterapia, o dopo, la pelle dei pazienti può riportare dei danni anche ingenti. Per migliorare l’aspetto della cute e per ridare luminosità e colorito sano al viso, servono dei trattamenti estetici che molto spesso nei comuni centri di bellezza non trovano personale adatto.

Tante donne, già afflitte da una malattia debilitante come il cancro, si deprimono ancora di più perché non si vedono belle come un tempo, e ci sono anche delle donne che rinunciano, per un certo lasso di tempo, a prendere i farmaci chemioterapici in attesa che pelle e unghie tornino quelle di prima. Lo stesso discorso è valido, anche se in misura inferiore, anche per gli uomini. La soluzione, però, non deve e non può essere così drastica e pericolosa per la salute: la migliore è quella di affidarsi all’estetica oncologica, ossia studiata appositamente per prendersi cura della bellezza delle donne che hanno subìto o stanno subendo un momento delicato come quello della malattia oncologica.

L’Apeo (Associazione Professionale di Estetica Oncologica), con sede a Monza, sta preparando delle figure professionali di cui è – purtroppo – alta la necessità, considerata l’alta incidenza del cancro.

Da questo istituto usciranno delle estetiste diplomate che avranno, come dice il sito, “le competenze necessarie per il trattamento di bellezza e di benessere del paziente oncologico, con il contributo di formatori qualificati di caratura internazionale e partner scientifici d’eccezione, come l’Istituto Europeo di Oncologia”.

Carolina Redaelli, medico estetico e responsabile tecnico di Dermophisiologique, ha spiegato che il progetto è nato dalla volontà di aiutare le persone che soffrono di cancro ad avere una qualità di vita migliore, e a sentirsi più a proprio agio nel loro corpo.

L’Apeo, associazione no-profit, preparerà dunque delle estetiste in grado di aiutare concretamente chi si vede cambiato dalla malattia, grazie a un approccio altamente qualificato e professionale. L’estetica oncologica potrebbe essere anche un aiuto psicologico per affrontare con un po’ più di serenità, per quanto sia possibile, la malattia, e per proseguire le cure senza vedersi stravolti nello specchio.

Foto tratta da oncoestetica.es

Estetica Oncologica
Estetica Oncologica

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*