Mangiare Carne Rossa Aumenta il Rischio di Cancro al Seno

La carne rossa fa male, e favorisce, oltre al tumore dell’intestino e del colon, anche il rischio di sviluppare il tumore al seno. È quanto emerge da uno studio condotto da un team di ricercatori guidati da Maryam Sadat Farvid, e pubblicato sul British Medical Journal (BMJ).

Questo studio ha dimostrato il collegamento tra l’assunzione di carne rossa, a cominciare dalla giovane età, e il tumore al seno. Di solito gli studi su questa correlazione cancro al seno-carne rossa, si concentravano sulle persone in età adulta o addirittura avanzata, e in quel caso il collegamento sembrava minore.

Nello studio dei ricercatori statunitensi sono state prese in esame 88.803 donne in premenopausa, tutte tra i 26 e i 45 anni, che in occasione del Nurses’ Health Study II (nel 1991) avevano compilato un questionario rispondendo a delle domande particolareggiate sulle loro abitudini alimentari. Alle donne era stato chiesto quali tipi di carne consumavano, e in quale frequenza: carne rossa non trasformata (maiale, manzo, agnello) e carne rossa trasformata (salami, wurstel, salsiccia, pancetta).

Il gruppo è stato poi suddiviso, in base alle risposte date, tra nove tipi di consumatrici: consumatrici massive (tutti i giorni), medie (qualche volta a settimana), piccole (poche volte al mese) e non consumatrici (mai, quindi vegetariane) e altri stadi intermedi.

Dopodiché sono stati presi in esame anche altri fattori come altri fattori quali razza, età, altezza, peso, storie di cancro al seno in famiglia, malattie benigne della mammella, vizi come il fumo, uso di contraccettivi orali, stato ormonale, e si è cercato anche di risalire alle diete che queste donne avevano condotto nell’età dell’adolescenza.

Al termine del raffronto è risultato che nel periodo di tempo preso in esame per lo studio (20 anni), di queste donne 2.830 avevano il tumore al seno. E, studiando i loro regimi alimentari, è venuto fuori che quelle che avevano consumato più carne rossa si erano ammalate del 22% in più rispetto alle donne che ne consumavano in minori quantità oppure affatto.

Sostituendo una porzione giornaliera di carne rossa con del pollame (carne bianca) il rischio scende al 17%. Mentre sostituendola con dei legumi, scende ancora al 14%.

La dottoressa che ha guidato la ricerca ha dichiarato:

La carne rossa può essere un fattore di rischio per il cancro al seno, e sostituendo la carne rossa con una combinazione di legumi, pollame, noci e pesce si può ridurre il rischio di cancro al seno.

Leggi le 17 sostanze che aumentano il rischio di tumore al seno.

Foto tratta dalla rete

Carne rossa
Carne rossa

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*