Il Prediabete Aumenta il Rischio di Cancro del 15%

Il prediabete aumenta il rischio di sviluppare il cancro del 15%.

Questo è il risultato di sedici studi differenti pubblicati sulla rivista Diabetologia, giornale ufficiale della European Association for the Study of Diabetes).

Che cos’è il prediabete? Il prediabete, anche conosciuto come intolleranza glucidica, si verifica quando il valore della glicemia è più alto anche a digiuno, c’è una ridotta tolleranza al glucosio, e il paziente già risente degli effetti collaterali del diabete di tipo 2. Questo significa, nell’11% dei casi, che la persona colpita da prediabete potrebbe in effetti ammalarsi di diabete di tipo 2 nel giro – in media – di due o tre anni.

Gli studi a cui accennavamo prima hanno dimostrato che le persone colpite da prediabete sono più a rischio di ammalarsi di cancro: tali studi hanno riguardato quasi 900.000 persone provenienti da Africa, Asia, Europa e America. Si è tenuto conto di fattori come età, indice di massa corporea, etnia e altri fattori per verificare l’esistenza di una connessione tra prediabete e insorgenza di tumori. Alla fine il risultato è stato chiaro; il rischio aumentava del 15%, e gli organi più colpiti dal cancro erano stomaco, colon-retto, fegato, pancreas, seno, reni, fegato, endometrio.

Quali sono le ragioni per cui chi sviluppa il prediabete può ammalarsi di cancro? Le teorie sono varie, e le tre più accreditate sono: uno, l’iperglicemia cronica può far sviluppare degli elementi cancerogeni. Due, l’aumento della resistenza all’insulina provoca un incrementarsi della secrezione di insulina, che può far crescere e sviluppare le cellule tumorali. La terza causa potrebbe essere, come spesso accade per le malattie, di tipo genetico: nel DNA potrebbero esserci delle mutazioni che rendono certe persone sensibili a un rischio maggiore sia di sviluppare il tumore che il prediabete stesso.

Per ridurre il rischio di prediabete ci sono dei suggerimenti che riguardano lo stile di vita e il cambio di abitudini alimentari: rivolgersi al medico di fiducia è l’unico modo per sapere quali sono, in base al proprio fisico, alla propria età e alle condizioni generali di salute.

Zucchero
Zucchero

Foto tratta dalla rete

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*