Depressione: un Test del Sangue per Diagnosticarla o Prevenirla

La depressione, che colpisce milioni di persone in tutto il mondo ed è in costante crescita, potrà essere diagnosticata (e curata) anche grazie a dei test sul sangue.

Uno studio condotto dalla dottoressa Eva Redei della Northwestern University Feinberg School of Medicine e pubblicato sulla rivista Translation Psychiatry, ha consentito a una equipe di ricercatori medici di sviluppare un test del sangue che, sulla base di nove molecole (e a seconda delle loro variazioni) può indicare se la depressione sia già presente o sia un rischio a cui il paziente potrebbe andare incontro.

Queste nove molecole di Rna, in particolari concentrazioni, possono indicare la presenza di questa patologia e consentire di curarla passo passo, verificandone i risultati positivi attraverso nuove analisi del sangue; e non solo, perché questi nove marcatori consentono di diagnosticarla prima ancora che si possa verificare, con tutta la sua grave sintomatologia, nel paziente a rischio. Un notevole passo avanti, quindi, per una malattia vera e propria, che mette in ginocchio un numero sempre più elevato di persone.

Lo psichiatra italiano Graziano Pinna della University of Illinois a Chicago ha dichiarato a tal proposito:

L’importanza di questo studio si basa sulla scoperta di ben 9 RNA che possono essere utilizzati come biomarcatori non solo per la diagnosi e cura ma anche per predire l’insorgenza della depressione in soggetti a rischio. Ad oggi le diagnosi vengono condotte sulla base di sintomi generici quali mancanza di appetito e motivazione, stanchezza oppure cattivo umore e non in modo oggettivo come si fa per le altre malattie.

Si tratta di una vera innovazione nel campo della prevenzione e della cura della depressione, come evidenzia lo psichiatra:

Poter fare una diagnosi della depressione con un prelievo rappresenta dunque un progresso notevole nel campo delle malattie mentali, specie se si tiene a mente che la depressione è una malattia che colpisce circa il 7% della popolazione con percentuali in crescita.

Foto tratta dalla rete

depressione
depressione

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*