Pesce: Non Sempre Fa Bene, Dipende dalla Cottura

Mangiare il pesce fa molto bene alla salute, soprattutto se viene consumato due o tre volte alla settimana.

Un’alimentazione che comprenda il pesce riduce, infatti, il rischio di malattie cardiache, ictus, depressione (in particolare nelle donne) e del morbo di Alzheimer. Ma uno studio recente portato a termine dall’Università di Pittsburgh ha dimostrato che il modo in cui cuciniamo il pesce può effettivamente ridurre i benefici oppure, al contrario, farceli assumere in maniera ottimale. La ricerca, che si è basata su dei volontari che hanno mangiato con regolarità del pesce cotto in vari modi, ha concluso che chi consumava e pesce al forno o cotto alla griglia aveva maggiori volumi cerebrali nelle regioni associate alla memoria rispetto a chi invece aveva assunto lo stesso quantitativo di pesce, ma fritto.

La cottura del pesce, quindi, è importante per la salute e può far diminuire sensibilmente i benefici e le proprietà che gli sono riconosciute. Tra l’altro consumare pesce fritto, oltre a ridurre la salubrità e le proprietà del pesce, fa male anche alla salute, perchè fa ingrassare e aumenta il colesterolo cattivo, con tutte le conseguenze che comporta.
Una dozzina di gamberi fritti possono arrivare a 280 calorie, rispetto alle 85 della stessa quantitàdi gamberi ma cotta a vapore o alla griglia.

Cynthia Sass di Health.com ha suggerito alcune modalità per far sì che il pesce cotto al forno o alla griglia sia ancora più saporito e piacevole da gustare.

Prima della cottura i filetti di pesce vanno spennellati con olio extra vergine di oliva o olio di cocco, oppure spalmati con una salsina a base di pomodori secchi o pesto di basilico. Dopo la cottura, consiglia fettine di avocado e noci tritate finemente.

Per insaporire i frutti di mare, invece, sono efficaci succo di lime e scorza, aglio tritato, curcuma, peperoncino tritato o coriandolo: con le spezie ci si può sbizzarrire, e oltretutto fanno benissimo alla salute.

Attenzione anche agli abbinamenti, che possono rendere raffinato e gustoso anche un semplice filetto di merluzzo: spinaci saltati, salsa di mango, pomodori al forno, riso selvatico, purè di patate e funghi saltati sono alcuni dei suggerimenti della Sass.
Per non parlare del pesce freddo, sempre ottimo, che potrebbe essere accompagnato da verdure tagliate a julienne, da verdure marinate oppure da salsine fatte in casa.

Foto tratta dalla rete
Fonte: Huffington Post

Gamberetti al vapore
Gamberetti al vapore

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*