Alterazione del Colore nelle Funzioni di Espletamento: Quando Preoccuparsi

La sindrome dell’intestino irritabile, un disordine della funzione intestinale caratterizzato da meteorismo, dolori di pancia e alterazione delle funzioni di espletamento, può essere “suggerita”, nella diagnosi, anche controllando il colore delle feci.

Una buona regola generale per tenere sotto controllo la nostra salute, è quella di non trascurare mai il colore e la forma di ciò che espelliamo dal corpo: anche se per molte persone sarà motivo di disgusto, è invece necessario controllare, perché spesso sono proprio lì i primi segni di alcune malattie.

Questo controllo, però, non deve diventare ossessivo: soprattutto per le persone sensibili o particolarmente ansiose, o che hanno già problemi a livello psicologico, è bene non sovraccaricare la mente con altri stress. Il controllo ci deve essere, ma non deve diventare esso stesso una malattia.
Detto questo, la dottoressa Barbara Bolen, esperta di sindrome dell’intestino irritabile, in un articolo pubblicato nella sezione salute di About ha evidenziato l’importanza del colore delle feci per individuare la presenza di questo disordine della funzione intestinale.

I colori che non devono preoccupare perché non indicano la presenza di questa o altre malattie dell’intestino (come il cancro al colon-retto ecc.) sono il marrone, il marrone scuro, il nocciola, l’arancione e il giallo.
I colori che invece devono – se non preoccupare – ma almeno richiamare la nostra attenzione sul fatto che potrebbero esserci problemi come la sindrome dell’intestino irritabile o altre malattie decisamente peggiori sono: il rosso brillante, il rosso cupo, il nero.

Se vedete questi colori nelle feci, è bene non farvi prendere dal panico, perché potrebbe trattarsi di infezione acuta, strappo nel tessuto dell’ano, emorroidi, polipi o cisti non cancerose. Ciò non toglie che dobbiate consultare il medico.

In particolare la sindrome da intestino irritabile è caratterizzata anche da altri segnali, visibili sempre in quello che espelliamo: presenza di muchi, una forma sottile come di matita, una consistenza molto dura o al contrario troppo acquosa.

Sindrome dell’Intestino Irritabile: I Sintomi Più “Strani”

Fonte: about.com

preoccuparsi
preoccupazione

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*