Cancro: 10 Sintomi Meno “Sospetti” a Cui Dovremmo Fare Attenzione

Il cancro è una delle malattie più diffuse in tutto il mondo, e solo il suo nome fa tremare: una delle possibilità di salvezza sta nel diagnosticarlo in tempo.

Per diagnosticare un cancro prima che sia troppo tardi, è fondamentale fare attenzione ai sintomi che possono indicarne la presenza: un recente studio, portato a termine da una equipe di ricercatori dell’University College di Londra insieme all’associazione britannica Cancer Research UK, ha evidenziato alcuni sintomi che difficilmente vengono associati, da chi li riporta a un cancro in avanzamento.

I sintomi in questione sono dieci, e oltre la metà delle persone a cui poi è stato diagnosticato il cancro hanno ammesso di averne sofferto nei tre mesi che hanno preceduto la tremenda diagnosi. Questi sintomi sembrano così poco riconducibili all’insorgenza di tumori che soltanto il 2% di questi ammalati, come è risultato dallo studio, li hanno ricollegati alla patologia.
Vediamo quali sono questi dieci sintomi relazionabili al cancro:

tosse inspiegabile o raucedine
cambiamenti persistenti delle abitudini intestinali
dolore persistente e inspiegabile
cambiamenti persistenti delle abitudini urinarie
comparsa di tumefazioni inspiegabili
cambiamenti dell’aspetto di un neo
ferita che non guarisce
sanguinamento senza cause apparenti
inspiegabile perdita di peso
difficoltà a deglutire che non passa

Tutti questi sintomi (che non necessariamente sono per forza indice che ci sia un cancro, attenzione, ma che potrebbero essere campanelli d’allarme per questa patologia) hanno portato solo la metà delle volte al consulto di un medico; infatti venivano spesso trascurati, o comunque ricollegati ad altro.
Molte volte, alla base di un comportamento un po’ superficiale di chi ha lamentato o lamenta questi sintomi ma che non chiede il parere di un medico, c’è proprio il timore nascosto che dietro questi malesseri ci possa essere un tumore. Ma, anche se la verità può essere terribile, è meglio conoscerla e correre in fretta ai ripari piuttosto che ignorarla e poi ritrovarsi con mali ormai incurabili.

Fonte: Stampa, Plos One
Foto tratta dalla rete

tosse inspiegabile
tosse inspiegabile

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*