Pensieri Ossessivi: Andare a Dormire Presto è la Soluzione

Andare a letto presto e dormire almeno otto ore fa bene non soltanto all’organismo ma, e soprattutto, alla mente.
Un buon sonno, infatti, porta il nostro cervello a “fissarsi” di meno sui cattivi pensieri e in generale a vivere più serenamente e senza ansie la giornata, al risveglio.
Questo è quanto risulta da uno studio condotto dall’Università di Binghamton, in Inghilterra, e pubblicato sulla rivista medico-scientifica Cognitive Therapy and Research.

La ricerca in questione è stata condotta su cento matricole universitarie, che hanno dovuto compilare un test, composto di varie domande, per misurare il loro livello di repetitive negative thinking. Il repetitive negative thinking è la frequenza dei cattivi pensieri e delle ansie nel corso della giornata, situazione che – nei casi più gravi – può condurre all’insorgenza di patologie a livello mentale, le più gravi delle quali sono le psicosi e la depressione.

Ebbene, attraverso i risultati del test sul repetitive negative thinking, si è scoperto come i ragazzi che andavano a letto molto tardi avevano dei punteggi molto peggiori, nel questionario: nel senso che avevano maggiori possibilità di avere pensieri negativi e/od ossessivi e uno stato generale di preoccupazione e ansia più elevato dei ragazzi che invece andavano a letto presto e avevano un sonno più regolare.

Lo studio era già stato condotto, con gli stessi risultati (pubblicati sulla rivista Journal of Occupational Psychology) già qualche anno fa.

Gli psicologi dell’università di Binghamton che hanno condotto la ricerca hanno dichiarato, in un comunicato riportato su La Stampa:

La conferma di questi dati potrebbe costituire una ragione per avvicinare il trattamento dei disturbi del sonno a quelli usati per la cura dei malesseri psicologici.

Per una vita sana e più serena, dunque, un riposo regolare è necessario: andare a letto presto è una buona abitudine per corpo e mente.

Insonnia: I Rimedi per Combatterla e Prevenirla

Foto tratta dalla rete

Dormire
Dormire

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*