Peli Superflui sul Viso: Perché Compaiono in Menopausa

La menopausa, si sa, è un periodo di grandi cambiamenti per le donne: e spesso questi cambiamenti prevedono, purtroppo, anche la comparsa di peli superflui sul viso.
Niente di grave, ma comunque i peli superflui sul viso sono un fastidio in più e certe volte anche motivo di un certo sconforto per le donne che, dopo la scomparsa delle mestruazioni, si sentono meno femminili di un tempo, anche se ovviamente non è affatto così.

Maria Gabriella Di Russo, medico estetico, ha spiegato perché i peli superflui sul viso fanno la loro improvvisa comparsa a questa età, e lo ha fatto in un articolo pubblicato sulla rivista femminile Victoria:

Il naturale percorso fisiologico di ogni donna prevede che tra i 45 e i 55 anni l’attività ovarica termini gradualmente e spontaneamente, determinando la mancata produzione di follicoli ed estrogeni, gli ormoni femminili principali. Tale periodo sancisce l’inizio della menopausa. Con la carenza degli estrogeni, il calo del rapporto con gli ormoni androgeni in circolazione stimola la crescita follicolare sopra il labbro superiore e sul mento, oltre a ridurre la secrezione delle ghiandole sebacee causando maggiore secchezza e desquamazione della cute. Sintomi di squilibri ormonali che possono essere tranquillamente ridotti grazie a una maggiore attenzione all’idratazione e alla detersione della pelle, all’alimentazione e alla cura estetica del viso. Piccoli accorgimenti che fanno bene al corpo e anche alla mente.

Oltre a quello che è stato consigliato dalla dottoressa, si può provare l’epilazione, che consente di “strappare” i peli superflui sul viso sin dalla radice. Il dolore andrà diminuendo via via che l’epilazione diventerà un’abitudine, così come per la ceretta.

Se si vuole rimuoverli, invece, con un metodo del tutto indolore, si può ricorrere alla decolorazione oppure alla depilazione chimica, effettuata attraverso creme e gel specifici per il viso.

Fonte: Victoria
Foto tratta dalla rete

donna in menopausa
cinquantenne

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*