Dormi Poco e Male? Mangia Più Pesce Azzurro!

Un buon livello, nel sangue, di acidi grassi Omega 3 può aiutare la vostra vita notturna, facendovi dormire molto meglio. Mangiare più pesce sarà perfetto.
Le persone che hanno difficoltà a prendere sonno (e a “mantenerlo” per tutta la notte) probabilmente non hanno abbastanza Omega 3 nel sangue, perché la loro dieta ne è povera. Questo significa, probabilmente, che mangiano poco pesce. Al contrario, un buon livello di questi preziosi acidi grassi può favorire un sonno ristoratore e regolare.

A scoprirlo è stato uno studio, pubblicato sul Journal of Sleep Research, che è stato condotto su un folto gruppo di bambini, a cui erano state somministrate polveri d’alga, ricche di Omega 3.
Questi bambini, che soffrivano di disturbi del sonno, con l’assunzione regolare e continuativa di queste polveri, riportavano in media un’ora di sonno in più per notte.

Il professor Paul Montgomery dell’Università di Oxford ha dichiarato, come riportato da La Stampa:

Trovare problemi del sonno a livello clinico in quattro bambini su dieci di questo campione di popolazione generale è un motivo di preoccupazione. Varie sostanze contenute all’interno degli acidi grassi omega-3 e omega-6 sono da tempo note per svolgere un ruolo chiave nella regolazione del sonno. Per esempio, bassi rapporti di DHA sono stati collegati con i più bassi livelli di melatonina che si adatterebbe con la nostra constatazione che i problemi del sonno sono maggiori nei bambini con bassi livelli di DHA nel sangue.

Il pesce azzurro è l’alimento più ricco di Omega 3: largo quindi a sardine e sgombro, ma anche a pesce non azzurro come salmone. Anche il tonno è un pesce ricco di questi oligoelementi.

Tra l’altro gli Omega 3 sono essenziali anche per ridurre il rischio di sviluppare il morbo di Alzheimer e altre forme di demenza.

Demenza e Morbo di Alzheimer: Il Rischio Si Riduce con Questi Cibi

Foto tratta dalla rete
Fonte: La Stampa

pesce
pesce

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*