Vitamina A e Vitamina C: I Danni Causati dagli Eccessi

Gli integratori di vitamina A e C devono essere presi sotto controllo medico, perché un dosaggio sbagliato, specie se non necessario, può portare a delle gravi conseguenze.

Vi abbiamo già parlato della pericolosità dell’eccesso di integratori di ferro (leggi qui: Integratori di Ferro: Quando Possono Uccidere) ma anche gli integratori di vitamina A e di vitamina C possono avere degli effetti collaterali gravissimi, se assunti in quantità.

Sul portale Medical News Today un articolo dedicato a questo argomento ha fatto luce sulle dosi massime che sono tollerabili dall’uomo e che non portano a gravi conseguenze: per la vitamina C il limite è di 2000 mg. Un eccesso di vitamina C, a differenza di un eccesso di ferro, non porta a coma, né alla morte, ma può condurre a effetti sgraditi come la diarrea, calcoli renali, vomito, insonnia.
La vitamina C è fondamentale per la buona salute del corpo: la sua carenza può causare perdita dei denti, acne, stanchezza, nei casi più estremi anche la morte prematura. Oltre a combattere il raffreddore, la vitamina C è anche un elemento essenziale per tutti gli organi e i tessuti, pelle compresa.

L’Università del Maryland Medical Center ha stabilito che, oltre agli agrumi, le dosi più massicce di vitamina C si trovano nei cavoletti di Bruxelles.

Per quanto riguarda la vitamina A, invece, il discorso è decisamente più grave, se le dosi sono ampiamente superate: si possono avere nausea, vomito, diarrea, perdita di appetito, stanchezza, mal di testa, vertigini, visione offuscata, scarsa coordinazione muscolare, prurito, desquamazione della pelle, dolore osseo, perdita di capelli, osteoporosi, danni al fegato temporanei o permanenti.

E non è finita qui perché purtroppo, nei casi più gravi, altissime dosi di vitamina A sono associate anche all’aumento del rischio di cancro al polmone.
Secondo il San Francisco Gate, 3.000 mg di vitamina A al giorno è il limite da non superare per non incorrere in conseguenze spiacevoli se non gravi.

Foto tratta dalla rete
Fonte: Medical News Today

Vitamine
Vitamine

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*