Stevia, Dolcificante Naturale: Proprietà, Usi, Benefici

Si sente spesso parlare di stevia, una pianta dalle proprietà dolcificanti: ma come si usa e quali sono le proprietà o le controindicazioni?
Si sta diffondendo sempre di più la cultura del biologico e del naturale, e oggi si tende ad informarsi in misura maggiore riguardo a quello che si mangia. Diversi studi hanno appurato che lo zucchero è cancerogeno, così come (anzi, anche peggio) i dolcificanti chimici come l’aspartame. Allora come fare per dolcificare in modo sano bevande, dolci, biscotti ecc.?
Il re dei dolcificanti naturali è ovviamente il miele, ma anche la stevia occupa una posizione di rilievo.

La stevia rebaudiana, pianta erbaceo-arbustiva perenne della famiglia delle Asteraceae (nativa del Paraguay e Brasile), viene da tempo utilizzata, anche da alcune industrie, per dolcificare in modo naturale.

Questa pianta è composta da foglioline che hanno un potere dolcificante superiore di circa 200 volte a quello del comune saccarosio.
Essendo totalmente privo di calorie, la stevia può essere assunta da persone che stanno seguendo una dieta; inoltre, viste le sue proprietà ipoglicemizzanti (abbassamento della glicemia nel sangue), essa è adatta per essere introdotta nell’alimentazione dei diabetici al posto dello zucchero.

Sono tante le forme in cui si può assumere o acquistare la stevia.
Esiste, ad esempio, la stevia liquida, venduta in una bottiglietta dotata di contagocce, per poter dolcificare con precisione e senza eccessivo dosaggio qualsiasi dolce o bevanda. In realtà alcune bevande come il caffè non sono adatte ad essere dolcificate con la stevia, dato il suo retrogusto un po’ particolare.
Ci sono poi delle polveri di stevia, che sono vendute in erboristeria e che si possono preparare anche a casa, facendo essicare a testa in giù i mazzi e poi triturando le foglie nel mixer.
Un’altra forma in cui la stevia è commercializzata sono delle compresse, da sciogliere nelle bevande.
Infine, gli estratti dalle foglie, che si acquistano nelle erboristerie.

Le dosi di stevia, comunque, non devono essere eccessive perchè ci sono alcuni studi (smentiti da altri, ma non si sa mai) che ne sospettano la sua cancerogenità. In ogni caso, il suo livello di pericolosità è inferiore rispetto a quello dell’aspartame, giudicato dannoso anche se assunto in piccole dosi.
Leggi anche: Miele: le Virtù Inaspettate di Questo Oro della Natura

Foto tratta dalla rete

stevia
stevia

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*