Legumi Secchi: I Trucchi per l’Ammollo e la Cottura

Soprattutto d’inverno, mangiare i legumi è un vero piacere, perché riscaldano e sono ricchi di proteine ed elementi essenziali per il nostro benessere.
Ma i legumi secchi, prima di essere consumati, devono essere messi in ammollo; ci sono alcuni trucchi per accorciare i tempi e dei segreti che rendono la cottura perfetta e i legumi più digeribili.

Per prima cosa è bene sapere che l’ammollo può essere di due tipi.
L’ammollo tradizionale è quello che dura tutta la notte, per cui, se decidiamo di mettere a bagno i nostri fagioli, ceci, lenticchie o borlotti secchi che siano, dobbiamo ricordarci dalla sera prima di metterli in un recipiente colmo d’acqua a temperatura ambiente. I legumi andranno così a reidratarsi, e saranno pronti l’indomani per la cottura.

Se invece vi siete dimenticati di metterli a bagno la sera prima ma non volete assolutamente rinunciare a un buon piatto di fagioli cannellini, potete utilizzare quest’altro tipo di ammollo: vi basterà mettere i legumi in una pentola piena d’acqua bollente, farli bollire per qualche minuto e poi lasciarsi a bagno nella stessa acqua per un’oretta. Con questa tecnica si risparmia tempo e il risultato, in cottura, è ottimo.

Un’altra regola da tenere a mente, quando si vogliono cucinare i legumi secchi, è che si deve buttare via l’acqua di “prima cottura”. Ad esempio, se state cuocendo dei fagioli, e quindi il tempo di cottura sarà di circa un’ora e mezza, fateli cuocere per mezz’ora, poi buttate via l’acqua e, dopo aver riempito nuovamente la pentola d’acqua bollente, continuate la cottura per l’ora rimanente.

Se volete dei legumi ancora più saporiti, potete aggiungere all’acqua di cottura delle erbe aromatiche come rosmarino (ideale con i ceci), alloro (perfetto per fagioli e lenticchie) e salvia. C’è anche chi osa con dello zenzero o della scorza di arancia: trovate il gusto che più fa per voi.

Foto tratta dalla rete

legumi
fagioli cannellini

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*