Le Uova Migliori Si Riconoscono dal Colore del Tuorlo: Giallo o Arancione?

Le uova non dovrebbero mai mancare sulla nostra tavola, perché hanno dei nutrienti essenziali per la salute e per il corretto funzionamento del nostro organismo, anche grazie al loro contenuto di proteine.

Mangiare le uova è importante, quindi, ma è altrettanto importante consumare delle uova (oltre che fresche) provenienti da galline che si nutrono bene.

Questo può rivelarcelo il colore del tuorlo: il tuorlo può essere giallo chiaro oppure arancione scuro, e c’è una bella differenza sullo stato di salute dell’animale che può evidenziarsi attraverso l’osservazione del colore del tuorlo.

QUANDO IL TUORLO DELLE UOVA È DI COLORE GIALLO

Quando il tuorlo dell’uovo è giallo, significa che le galline sono state nutrite con mangimi economici, e questo – nella maggior parte dei casi – significa che quei mangimi non sono di qualità.

QUANDO IL TUORLO DELLE UOVA È DI COLORE ARANCIONE

Quando il tuorlo dell’uovo è color arancione, significa che le galline sono state nutrite con dei mangimi di migliore qualità, e che le galline in questione sono quasi sicuramente ruspanti, cioè allevate all’aria aperta e non in batteria.

Questo lo ha spiegato la dottoressa Hilary Shallo Thesmar, direttore dei programmi di sicurezza alimentare per l’Egg Nutrition Center.

L’alimentazione delle galline incide non solo sulla pigmentazione del tuorlo delle uova, ma ovviamente anche sui nutrienti, e quindi sulla quantità di proteine e grassi, nonché di acidi grassi omega-3 (essenziali per la salute del corpo e anche della mente, pare) e di xantofille, sostanze che appartengono alla famiglia dei carotenoidi.

I tuorli arancioni ci indicano quindi che le uova in questione sono più ricche di elementi preziosi. Ma, come sottolineato da Hilary Shallo Thesmar, a livello di colesterolo le uova da allevamento non differiscono dalle uova prodotte da animali ruspanti.

Leggi anche: Le Uova Possono Prevenire il Cancro al Seno: Tutti i Benefici

tuorli
tuorli

Foto tratta dalla rete
Fonte: Leggo Salute

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*