Dimagrire con il Tapping: Il Metodo che Riduce Fame e Stress

Il segreto per dimagrire potrebbe risiedere nella parte del corpo che meno ci aspettiamo… nelle dita!

Stress
Stress

Il libro “Tapping for For Weight Loss”, scritto da Jessica Ortner, propone un modo tutto nuovo per dimagrire, usando proprio il tocco delle nostre dita. E c’è da giurare che questo libro diventerà subito il prossimo trend chi intende dimagrire senza fare troppi sacrifici.
Dimagrire è l’obiettivo di tantissime persone, che pur di perdere qualche chilo si sottopongono a diete massacranti, spendono tantissimi soldi nei centri estetici per i bendaggi e altro, e vivono una vita un po’ “sacrificata”. Ma adesso questo nuovo concetto di dieta, se così vogliamo chiamarla, sarà di certo una piccola rivoluzione.

Jessica Ortner ha preso spunto dal tapping, che significa in inglese “picchiettare”, “battere leggermente” ed è un metodo scientifico sviluppato negli anni Settanta: la finalità di questo metodo era far scendere il livello di stress picchiettando con le dita alcune specifiche parti del corpo. Quando siamo stressati tendiamo a toccare certe zone del nostro corpo, che possono essere le braccia, la testa o altro, a seconda di come noi viviamo il nervosismo. Sono proprio queste aree che vanno picchiettate perché il livello di ansia decresca.

E certe volte è proprio lo stress che ci induce a mangiare fuori pasto, oppure a ingerire troppe calorie. Se si agisce quindi direttamente sullo stress, non avremo bisogno di “calmarci” mangiando una fetta di torta o una porzione in più di pasta.

“Tapping for For Weight Loss” consiglia di ripetersi ad alta voce le cause che secondo noi sono responsabili di averci causato stress: tutto questo mentre ci dedichiamo al massaggio del karate chop point, ossia la parte sottostante al mignolo. L’esercizio va ripetuto più volte, con un minimo di tre.
Massaggiare e parlare insieme ci rende consapevoli dei fattori di stress che ci conducono verso le grandi abbuffate, alzando il nostro livello di consapevolezza. Ma non solo, perché la fame si riduce concretamente con questo esercizio, perché saremo meno stressati e avremo maggiore fiducia in noi stessi.

Foto tratta dalla Rete

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*