Tumore ai Polmoni: Il Futuro della Diagnostica è nel Test del Respiro

Polmoni
Polmoni

In un futuro molto prossimo, diagnosticare il tumore ai polmoni diventerà facile e veloce come respirare.
Letteralmente, visto che i ricercatori dell’università del Colorado stanno sperimentando una sorta di naso elettronico che attraverso il respiro del sospetto malato sarà in grado di diagnosticare con certezza la presenza di un tumore ai polmoni.

Questo congegno rivoluzionario è stato presentato durante il cinquantesimo congresso dell’Asco (ossia l’American Society of Clinical Oncology), che si sta svolgendo in questi giorni a Chicago, negli Stati Uniti.

Tale naso elettronico è in grado, attraverso l’analisi dei composti chimici presenti nel respiro, di individuare il tumore ai polmoni e anche lo stadio di avanzamento (iniziale, medio, avanzato). Inoltre è molto preciso nella diagnostica perché non confonde il tumore con altre malattie dei polmoni come ad esempio la broncopneumopatia cronica.

Questo strumento, come ha spiegato Fred Hirsch, ricercatore e professore di Oncologia medica, rappresenta una vera e propria rivoluzione nella diagnostica del tumore ai polmoni perché non è per nulla invasivo, è estremamente preciso ed è anche innocuo ed economico.

Come funziona? Basta soffiare in una sorta di palloncino, che è collegato a un sensore bio-elettronico composto da delle nanoparticelle. Tali nanoparticelle assorbono i composti chimici del respiro, che vengono in un secondo momento analizzati: da lì si è in grado di effettuare la diagnosi del cancro.

Il metabolismo dei pazienti con tumore al polmone è diverso da quello delle persone sane: queste differenze possono caratterizzare il respiro, svelando lo stato di salute dei soggetti.

Questo strumento sarà sviluppato anche con un’uscita USB, in modo da poter essere collegato a un computer “medico” che analizzerà il tutto con grande rapidità.

La diagnosi, se fatta in tempo, può salvare i malati, riducendo la mortalità del 20%. Un motivo in più per finanziare la ricerca medica in questo senso.

Foto tratta dalla rete

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*