Il Miele è un Potente Antibatterico: la Sorprendente Ricerca

Il miele è un efficace antibatterico, anche laddove gli antibiotici “chimici” non funzionano.

Gli antichi avevano già scoperto le preziose virtù del miele, e lo usavano anche per curare le infezioni. E facevano molto bene, a quanto pare, perché il potere antibatterico di questo alimento naturale è molto forte: lo hanno confermato gli studi recenti dell’equipe del dott. Tobias Olofsson, dell’Università svedese di Lund. Il risultato della ricerca, pubblicata sulla rivista medica specializzata International Wound Journal, è a dir poco sorprendente: il miele fresco contiene tredici batteri lattici che sono in grado di produrre degli antimicrobici dall’elevato potere. Difatti, questi batteri lattici hanno un’azione antibatterica sullo Staphylococcus aureus meticillino-resistente, sull’Enterococcus vancomicina-resistente, sullo Pseudomonas aeruginosa e su alcuni altri agenti patogeni. Nella sperimentazione in laboratorio, il miele fresco ha neutralizzato questi agenti patogeni, pericolosi per l’uomo e anche per gli animali.

L’esperimento si è avvalso anche di animali, in particolare di cavalli, che sono stati curati da infezioni che gli antibiotici non riuscivano a far regredire: ebbene, i batteri lattici del miele sono intervenuti laddove la chimica aveva fallito.

Un risultato sorprendente, se si pensa che il miele è un prodotto completamente naturale. In futuro questa scoperta potrebbe trovare applicazioni importanti, per agire sugli agenti patogeni che, nei paesi in via di sviluppo, provocano estreme conseguenze.

Se state già pensando di applicare sulle ferite cutanee il miele comprato al supermercato, però, dovete ricredervi: come ha sottolineato il dott. Tobias Olofsson, il miele che si trova in commercio non contiene i batteri lattici viventi, e quindi ha perso molte delle sue preziose proprietà originarie (a causa della lavorazione e delle sue tecniche). L’alternativa, quindi, per avere un miele fresco e “puro”, resta quella di usare un miele comprato direttamente da un apicoltore che non usi i metodi industriali.

Foto tratta dalla rete

Miele
Miele

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*