Bere Tè Nero Ogni Giorno Abbassa il Rischio di Cancro Ovarico

Una buona tazza (o più) di tè al giorno può proteggere dal rischio di cancro ovarico.
Lo dimostra uno studio della University of East Anglia (UEA) condotto dall’equipe della Aedin Cassidy e pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition.

Lo studio ha rivelato che le donne che bevono due tazze di tè al giorno possono vedere ridotto di un terzo il rischio di cancro ovarico. Merito dei flavonoidi, potentissimi antiossidanti. Tra tutti i tipi di tè (bianco, verde e nero) pare sia il nero quello che contenga una maggiore quantità di flavonoidi.

Il tè, come ben sappiamo, è una delle fonti più ricche di antiossidanti che possiamo trovare in natura (e quindi sulla nostra tavola!) e le sue proprietà sono riconosciute ormai da tempo immemore: una nuova buona ragione per cui dovremmo bere tè, e in particolare dovremmo farlo noi donne, è appunto quella di proteggersi dal cancro ovarico, soprannominato “il killer silenzioso” perché non dà sintomi finché non è già sviluppato.

ActoOnlus (Alleanza Contro il Tumore Ovarico) ha infatti comunicato:

Il carcinoma ovarico nel 75% dei casi viene diagnosticato quando è già in stadio avanzato perché la malattia nel suo stadio iniziale si accompagna a sintomi aspecifici. Gli esperti ritengono però che la frequenza e la combinazione di alcuni sintomi particolari potrebbero rappresentare i primi segnali di allarme del carcinoma ovarico. Quando questi sintomi non ci sono mai stati prima e compaiono costantemente ogni giorno per più di 12-15 giorni al mese e per più di due o tre mesi consecutivi, possono essere un segnale di avviso.

Il cancro ovarico è, ad oggi, uno dei più ricorrenti e maligni: secondo il Registro Tumori, nel 2012 sono stati diagnosticati ben 4.900 casi e nel 2020 si calcola che saliranno a 5.400.

Chiaramente non basta bere il tè per evitare questo tumore: è importante sottoporsi a frequenti controlli, specie se in famiglia ci sono stati altri casi e se si hanno più di 55 anni.

Foto tratta dalla rete

tè

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*