Carenza di Magnesio: Il Nemico Silenzioso della Salute

La carenza di magnesio è qualcosa che può minare la nostra salute senza che quasi ce ne accorgiamo.
I sintomi, infatti, spesso non sono riconoscibili con facilità, e quindi ricollegabili a questa carenza, perché possono essere scambiati con “semplice” stress o con un periodo di “sottotono”. I sintomi, di solito, sono una sensazione di stanchezza anche se si è appena scesi dal letto dopo una notte riposante, e/o dei crampi che rendono più difficile l’allenamento quotidiano. Inoltre, tra i sintomi, ci possono essere anche degli sbalzi di umore.

Il Dott Danine Fruge, direttore medico associato presso il Pritikin Longevity Center di Miami, in Florida, ha dichiarato a proposito di questa mancanza “invisibile” perché non facile da diagnosticare:

Il magnesio è coinvolto in oltre 300 reazioni biochimiche nel vostro corpo. Colpisce tutto, dal vostro battito cardiaco ai muscoli fino ai vostri ormoni.

Il National Health and Nutrition Examination Survey ha messo in evidenza come la carenza di magnesio sia un problema profondamente più diffuso di quanto non si pensi:

Gli studi hanno dimostrato che solo il 25 per cento degli adulti americani assumono la dose giornaliera di magnesio raccomandata, pari a 310-320 milligrammi per le donne e 400-420 per gli uomini.

Tutti gli altri, quindi, deficitano in maniera anche piuttosto significativa di questo elemento così prezioso per l’organismo. È bene quindi non far mai mancare, nel regime alimentare di ogni giorno, la nostra razione di magnesio. Quali sono i cibi che lo contengono?

Le banane sono i frutti che ne contengono di più; il germe di grano e i cereali integrali sono anche essi ricchi di questo micronutriente.
Anche il cioccolato fondente e la frutta secca sono fonti preziose di magnesio, così come i legumi (scegliere quelli secchi e cuocerli a casa è meglio che comprare quelli già cotti in lattina, perché quelli precotti sono zeppi di sale).

L’acqua è anch’essa fonte di magnesio, e ne vanno bevuti idealmente due litri al giorno.

Foto tratta dalla rete

legumi
legumi, fonte di magnesio

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*