I 5 Errori in Cucina che Fanno Ingrassare

Quando vogliamo seguire una dieta per cercare di perdere qualche chiletto di troppo, non dobbiamo solo rinunciare ai cibi particolarmente ricchi di grassi e calorie, ma stare attenti anche a come cuciniamo i cibi salutari e leggeri.
Spesso, infatti, un metodo di cottura sbagliato, e un uso scorretto di condimenti possono vanificare i nostri sforzi.

La nutrizionista Rania Batayneh, autrice di un libro di diete piuttosto noto in America, ha parlato al portale Women’s Health Mag degli errori più comuni che le persone a dieta commettono in cucina; sbagli che rischiano di rovinare il regime alimentare che si cerca di seguire.

Usare gli oli sbagliati è uno di questi errori: quando un olio riscalda oltre il suo punto di fumo produce tossine, è pericoloso per la salute e fa anche aumentare la quantità di grassi. È bene quindi, usare l’olio di oliva per le insalate e i condimenti a freddo, mentre per le cotture in padella è consigliato l’olio di girasole e di cocco.

Anche usare delle quantità eccessive di olio per condire le insalate o il pesce, oppure per preparare i sughi, è un altro errore da evitare: sebbene l’olio sia importante per la salute (specie l’olio extra vergine di oliva, perché contiene antiossidanti) è sempre meglio non esagerare nelle quantità.

Sbagliare le porzioni è un altro degli errori più frequenti: fare piatti uguali per persone di diverso peso e corporatura non ha senso. È bene invece calibrare le porzioni a seconda del peso e della corporatura.

Non usare la griglia, quando cuociamo carne o pesce, ci mette a rischio di rovinare la nostra dieta: infatti, se mettiamo la carne, ad esempio, in una normale teglia o pirofila, essa andrà a cuocersi nel suo stesso grasso, e voi lo ingerirete. Invece la cottura sulla griglia consente ai grassi di colare via, rendendo la carne più leggera.

Usare troppo sale fa male, e ormai ce lo dicono in tutte le salse. Fa male anche alla dieta, per questo è bene scegliere di insaporire i piatti con le spezie, dal curry, al cumino, al peperoncino ecc.

Sale: Come Ridurne il Consumo Senza Fare Sacrifici
Foto tratta dalla rete

cucinare
cucinare

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*