Alghe Rosse: Il Segreto per una Pelle Straordinaria

Le alghe rosse, anche conosciute come Rhodophyta, sono uno degli “ingredienti” principali delle ricette di bellezza più sicure, a livello di risultato.

Le alghe rosse, che crescono sulle coste del Mediterraneo e dell’Atlantico (in particolare in Marocco), sono delle vere bombe contro i radicali liberi. Esse, infatti, sono fonti molto ricche di aminoacidi e di oligoelementi, che riescono a contrastare l’insorgenza delle rughe e quindi l’invecchiamento della pelle.

Questi prodigiosi prodotto naturali assorbono tutta la ricchezza del mare e poi la rilasciano sotto forma di preziosi elementi, che fanno bene non solo all’esterno, quindi alla pelle, ma anche all’interno. Difatti le alghe rosse sono ricche di calcio, potassio, magnesio, iodio, olio essenziale, amidi polisaccaridi e hanno anche una importante presenza di vitamine del gruppo B, C e PP.

Ottime per snellire le gambe e i fianchi, grazie alle loro proprietà altamente drenanti, le alghe rosse sono utilizzate anche nella talassoterapia perché riattivano la microcircolazione grazie ai loro oligoelementi.
E non è finita qui: le alghe rosse possono anche essere usate per trattare gli eczemi, una comune patologia della pelle (reazione dermica infiammatoria, o dermatite, pruriginosa). Sono ottime pure per chi voglia ridare tono, elasticità e luminosità alla pelle, migliorandone la grana al tatto.

Queste alghe sono altresì dei battericidi. Stando ad alcuni studi sono anche degli antitumorali, visto il loro alto contenuto di vitamine e di altri elementi essenziali per la salute. Una curiosità: sembra possano anche assorbire i raggi X, dannosi per l’organismo.

La Rhodophyta, che in greco vuol dire pianta rosa o rossa, sono utilizzate non solo per dei trattamenti estetici, ma anche in cucina. Ad apprezzare in modo particolare le alghe rosse sono gli asiatici: in Giappone, dove è conosciuta con il nome di nori, sono molti i piatti preparati utilizzando questo prodotto del mare.

Foto tratta dalla rete

alghe rosse
alghe rosse

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*