Legare i Capelli Li Rende Fragili e Li Fa Cadere

Legare i capelli, tirarli in una coda di cavallo o costringerli in chignon fermati da mollette può danneggiarli o farli cadere?

In questo articolo risponderemo alla domanda che spesso molte donne si pongono. I capelli, per loro natura, sono molto delicati e si “stressano” con facilità.

Legare spesso i capelli e con elastici non appropriati, può indebolirli e farli cadere, e questo purtroppo è un dato di fatto. Le donne, soprattutto africane ma non solo, che per tenere i ricci a bada si fanno le treccine, e le portano anche per anni, si ritrovano spesso con intere ciocche di capelli in mano, quando vanno a scioglierle, una per una. Questo perché, a furia di essere tirati, i capelli tendono a diventare più fragili.

La soluzione a questo problema è, ovviamente, quella di non legare troppo spesso i capelli. Si tende a legare i capelli quando si sta in casa, soprattutto perché si sta più comode oppure per non ritrovarsi intere ciocche davanti agli occhi mentre facciamo le pulizie oppure ci mettiamo a cucinare. Alcune donne dormono anche con i capelli legati, magari in una treccia. Abitudini sbagliate, purtroppo.

Potremmo legare i capelli solo quando necessario, scegliendo gli elastici di spugna o comunque ricoperti, e non quelle “molle” sottili che, quando andiamo a sciogliere la coda di cavallo, si incastrano.

Sarebbe saggio anche evitare le treccine, le trecce troppo strette e le code di cavallo troppo tirate, a meno che non si scelgano queste pettinature solo per occasioni particolari, e non nella vita di tutti i giorni.
Anche quando facciamo sport, ad esempio jogging, non facciamo code di cavallo troppo alte, perché i capelli, con il peso del movimento, saranno ancora più tesi e portati a cadere.

Una buona regola è, sempre e comunque, quella di nutrire i capelli in profondità, con Impacchi naturali: le migliori ricette per riparare i capelli.

Foto tratta dalla rete

coda di cavallo
legare i capelli

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*