La Sauna Riduce il Rischio di Malattie Cardiache

La sauna non è solo una piacevole concessione che possiamo fare al nostro corpo per liberarsi dalle tossine e per ritrovare un po’ di relax, ma anche un modo per ridurre, a quanto pare, la morte prematura, specialmente a causa di malattie cardiovascolari.

A dare questa sorprendente notizia è stato uno studio, pubblicato sulla rivista Jama Internal Medicine e portato avanti da una equipe di ricercatori dell’università della Finlandia Orientale, guidata da Jari Laukkanen.

Sembra che le persone tra i 40 e i 60 anni che frequentano con una certa regolarità la sauna, abbiano minore rischio di morire per arresto cardiaco improvviso, infarto e altre cause.
Sembra, secondo i dati dello studio, che le persone che fanno la sauna due volte a settimana, abbiano ben il 22% in meno di ammalarsi di patologie dell’apparato cardivascolare rispetto a chi non la pratica. Sembra che chi la fa da 4 a 7 giorni la settimana, il rischio si abbassi del 63%.

Si tratta di uno studio davvero sorprendente, che sta facendo sfregare le mani alle persone che, avendo tempo e soldi, possono permettersi il lusso di farsi la sauna anche due volte alla settimana.

Ci sono ovviamente delle regole per una sauna perfetta, come si è evidenziato durante il Perfect sweat summit di San Francisco.

La temperatura massima deve oscillare tra i 65 e i 90 gradi al massimo;
L’ideale sono le pietre e il legno riscaldati solo con aria calda e non con raggi infrarossi;
Niente tecnologia, quindi smartphone, lettori mp3 e altri apparecchi;
Nudità completa, quindi non coprirsi con asciugamani: la sauna ideale va fatta da nudi e deve essere della durata di minimo 2 ore fino a un massimo di 3 ore, alternando cicli da caldo a freddo.

Chi può… non disdegni questa piacevole abitudine!

Sauna
Sauna

Foto tratta dalla rete
Fonte: Leggo Salute

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*