Aspartame: Ricerche Confermano Rischi Tumori e Leucemie

Sulla cancerogenicità dell’aspartame ci sono sempre stati accesi dibattiti. Eppure i consumatori sono molto più attratti dall’acquistare prodotti che recano la scritta “senza zucchero” (e quindi con aspartame) piuttosto che prodotti contenenti zucchero. L’aspartame, il dolcificante più utilizzato dalle industrie alimentari, si trova in caramelle, bibite, biscotti dietetici, dolciumi e in tantissimi altri prodotti. Si trova anche in bustin, per dolcificare il caffè.

Di recente, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare, l’EFSA, ha dichiarato che non ci sono prove sulla cancerogenicità di questo dolcificante, ma l’Istituto Ramazzini di Milano non è affatto della stessa opinione. Come riportato dal sito web della rivista Oggi, Fiorella Belpoggi, Direttrice del Centro di Ricerca sul Cancro Cesare Maltoni e Istituto Ramazzini, ha dichiarato a tal proposito:

Siamo molto dispiaciuti di questa decisione per le conseguenze sulla salute pubblica, ma non sorpresi. Rimaniamo nella convinzione che l’aspartame sia un cancerogeno per l’uomo, poiché con il nostro modello sperimentale si è dimostrato cancerogeno per due specie animali, ratto e topo e per diversi organi bersaglio; questo è anche il criterio che viene adottato dalla Agenzia Internazionale di Ricerca sul cancro dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per classificare le sostanze cancerogene. Noi abbiamo osservato, oltre che un aumento di linfomi e leucemie nelle femmine, anche un aumento statisticamente significativo di tumori solidi quali i tumori maligni dei nervi periferici, soprattutto del cranio e tumori della pelvi renale nei ratti; tumori del fegato nei topi.

Insomma, non c’è affatto da stare tranquilli quando si parla di dolcificanti come l’aspartame. E non è finita qui perché questo e altri edulcoranti artificiali come la saccarina e il sucralosio, possono causare un aumento della glicemia, con relative gravi conseguenze per la nostra salute. Leggi Edulcoranti Artificiali: Aumentano Glicemia e Mettono a Rischio Prediabete.

Quello che possiamo fare è cercare di limitare al massimo le assunzioni di edulcoranti, e preferire, ad esempio, il miele.

aspartame
aspartame

Foto tratta dalla rete
Fonte: Oggi

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*