Divorzio: Quando è la Moglie ad Ammalarsi, il Rischio è Maggiore

È molto triste, ma sembra che il divorzio sia più probabile quando la moglie si ammala gravemente.
Lo ha scoperto un team di ricercatori della Iowa State University, ad Ames (una città degli Stati Uniti d’America).

I ricercatori stavano conducendo uno studio che non c’entrava con il divorzio, ma dai dati è venuto fuori anche questo. La notizia, riportata sul Journal of Health and Social Behavior, ha messo in evidenza come la probabilità di un divorzio sia molto più alta quando è la moglie ad ammalarsi rispetto al marito. In particolare le malattie che sembrano mettere a rischio maggiormente l’unità di una coppia, sono il cancro (di tutti i tipi eccetto quello alla pelle), l’ictus, le malattie ai polmoni, le malattie del cuore.

La situazione peggiore, nel senso del divorzio, accade quando il coniuge malato è quello che si occupava della casa, mentre il coniuge sano è quello che va a lavorare o che comunque conduce un tipo di lavoro che gli consente di passare molto meno tempo a casa rispetto all’altro. Ebbene, quando il coniuge che si occupa della casa si ammala, l’altro non riesce a sopportare il carico del lavoro, del badare all’altro e persino alla casa, e quindi questo può portare all’esasperazione e alla richiesta di divorzio.

Altre volte può capitare che, se si è ammalata la moglie, essa tenda a non essere soddisfatta delle cure che riceve dal marito (stando ai dati raccolti dai ricercatori) e questa situazione potrebbe alla lunga portare alla triste fine del matrimonio.

Certo, per fortuna le cose non stanno affatto sempre così, e anzi, nella maggior parte dei casi la malattia – grave – rafforza il rapporto tra due persone e aiuta la guarigione, laddove possibile, perché il carico psicologico è “condiviso” con la persona che si ama.

Divorzio
Divorzio

Foto tratta dalla rete

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*