Omega-6 e Vitamina E: Un Mix che Mette a Rischio Cancro?

Gli omega-6 (da non confondere con gli omega-3, che si trovano nel pesce e in alcuni tipi di olio) possono essere cancerogeni, se assunti in quantità che vanno oltre un certo limite.

Questo è quanto è emerso da alcuni studi recenti, effettuati da dei ricercatori americani. Ma c’è anche di più: perché gli omega-6 (che si trovano in molti oli usati per cucinare) possono creare un “mix” ancora più pericoloso se vengono a contatto con degli antiossidanti, come ad esempio la vitamina E.

Il team di ricercatori del Georgetown Lombardi Comprehensive Cancer Center, negli Stati Uniti, ha purtroppo messo in correlazione il rischio di patologia oncologica (tumori) con l’assunzione in elevate quantità di omega-6 abbinato ad antiossidanti.

Questo infatti darebbe vita a una mutazione del DNA, che potrebbe portare ad un significativo aumento del rischio di ammalarsi di cancro.
Se gli omega-6 possono incrementare il pericolo di contrarre tumori, in particolare al fegato, gli omega-3 possono invece prevenirli.

Ma come contrastare gli effetti del mix tra omega-6 e antiossidanti?
Per fortuna ci sono degli alimenti che possono venirci incontro: ad esempio, il tè (soprattutto quello verde) può avere effetti benefici in questo senso, perché va a ridurre la formazione degli addotti, ovvero quelle cause che portano alla mutazione genetica.

Anche le verdure a foglia verde (rape, spinaci, rucola, cavolfiore, le rape, bietole), grazie al loro acido alfa-lipoico, contrastano questo rischio. Leggi anche: Verdure a Foglia Verde: Perché Vanno Mangiate Spesso?

Fung-Lung Chung del Georgetown University Medical Center ha dichiarato:

Non tutti gli antiossidanti sono uguali. Hanno tutti caratteristiche diverse e giocano ruoli differenti in vari tessuti. Ciò che troviamo nel cancro del fegato potrebbe non valere per altri tipi di tumore.

Sul ruolo degli omega-3 leggi: Fibre e Omega 3: Il Must per un’Alimentazione Sana.

Alcuni oli da cucina contengono Omega-6
Alcuni oli da cucina contengono Omega-6

Foto tratta dalla rete
Fonte: La Stampa Salute

Commenta!

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*